© 2020 — credits

notizie

Rimani aggiornato:

Girls Code It Better al SIF di Venezia

22.09.2020

In Italia sono ancora troppo poche le donne che partecipano attivamente al mondo del lavoro (meno del 50%), e che contribuiscono all'economia digitale. Eppure nella top 10 dei lavori emergenti la tecnologia è predominante.
Includere sempre più donne in percorsi di studio e lavoro tecnici e scientifici diventa allora fondamentale: da un lato per accrescere il numero di professionisti competenti che possono contribuire alla crescita del nostro Paese, dall'altro per consentire a sempre più donne di accedere a percorsi professionali remunerativi e di sicuro interesse per il mercato del lavoro di domani.
Ma, a cosa è dovuta la disparità di genere nel mondo STEM e quali azioni stiamo facendo in Italia per eliminarla?

Girls Code It Better: i primi risultati della ricerca dicono che siamo sulla buona strada

15.07.2020

Preliminary results of the research by professors Michela Carlana (Harvard University and LEAP‐ Bocconi University) and Margherita Fort (University of Bologna) involving students who participated to the project in the school year 2018‐19

Several explanations have been proposed to justify these gender inequalities: the widespread presence of gender stereotypes, reduced awareness and confidence in one's abilities, the lack of knowledge of the benefits that can be gained from the continuation of the training course in scientific fields, the role of family and teachers in directing towards particular paths. The persistence in the choice of areas of study between high school and university suggests that it is important to intervene limiting barriers that prevent choosing the preferred field, al-ready when attending junior high school.

The Girls Code It Better (GCIB) project (formerly run by MAW Men At Work's and currently by Fondazione Officina Futuro) targets junior high school girls and aims at reducing gender dis-parities in STEM fields by facilitating the discovery of tools and knowledge in the technical ar-ea, creating opportunities to exercise critical thinking to solve practical problems by promoting team‐ work.

Officina Futuro e Comune di Bologna insieme per Girls Code It Better

11.06.2020

Officina Futuro Fondazione MAW e il Comune di Bologna tramite dell'Ufficio Pari Opportunità, Tutela delle differenze e Contrasto alla violenza di genere rinnovano la collaborazione e anche il prossimo anno scolastico si impegnano a portare Girls Code It Better in alcune scuole secondarie di primo e secondo grado di Bologna.

La collaborazione è nata nell'anno scolastico appena concluso attraverso un progetto presentato sul "Bando Regionale volto a sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio, favorendo l'accesso al lavoro, i percorsi di carriera e la promozione di progetti di welfare aziendale finalizzati al worklife balance e al miglioramento della qualità della vita delle persone" che ha visto la realizzazione di laboratori anche nelle scuile secondarie di secondo grado.

Bologna è da sempre protagonista di Girls Code it Better, è un territorio attivo e capace di accogliere le sfide per trasformarle in esperienze di crescita.

L'iniziativa nata ormai 7 anni fa per avvicinare le ragazze alla tecnologia attraverso laboratori di progettazione, di programmazione informatica e fabbricazione digitale negli anni ha visto la partecipazione di 3460 ragazze su 11 regioni italiane.

I nuovi Club partiranno a novembre 2020.

news